Legalizazzione, Apostille

L’Ufficio Consolare informa che in data 14 agosto 2005 e’ entrata in vigore nei confronti della Repubblica di Polonia la convenzione che esime dall’obbligo di legalizzazione atti ufficilai formati all’estero, fatta nell’Aia il 5 ottobre 1961, pubblicata nella G.U. del 24 giugno 2005 pos. 938), a cui aderisce anche la Repubblica Italiana.

Attenzione: gli atti formati presso la Santa Sede (muniti del timbro del Governatorato SCV – Segreteria di Stato) e presso la Repubblica di San Marino, richiedono la legalizzazione consolare.

Gli atti ufficiali italiani che vanno prodotti in Polonia, vanno preparati per l’uso all’estero, ovvero corredati di Apostille, da parte dei preposti uffici italiani.

A seconda della tipologia, l’Apostille sugli atti viene apposta da:
Procura della Repubblica – atti giudiziari, notarili ecc. (a Roma: Ufficio Legalizzazioni presso la Procura della Repubblica, Via Gregorio VII n. 122)

Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo: atti amministrativi, titoli di studio ecc. (a Roma: Via Ostiense 131/L Sc. B II piano).Attenzione:  pagelle scolastiche e diplomi di maturita’ vanno antecedentemente legalizzati dal competente Ufficio Regionale Scolastico o Ufficio Provinciale Scolastico.

Le traduzioni fatte in Italia, vanno munite del timbro del Console polacco, attestante la conformita’ della traduzione con il testo originale.

Gli atti formati in Polonia che verrano prodotti alle autorita’ italiane (ad es. atti giudiziari, amministrativi, atti notarili, diploma universitari, pagelle scolastiche ecc.) nonche’ le traduzioni dei detti atti, fatte in Polonia, vanno debitamente preparati per l’uso all’estero, ovvero legalizzati da uffici polacchi competenti.

Ai sensi della Convenzione dell’Aia del 5.10.1961, gli atti ufficiali sono soggetti ad una particolare forma di legalizzazione, ovvero Apostille.

L’unica autorita’ competente in materia di corredare di Apostille atti formati in Polonia e le relative traduzioni, e’ il Ministero degli Affari Esteri (indirizzo: Ministerstwo Spraw Zagranicznych Dzia? Legalizacji, Al. Szucha 21, 00-580 Warszawa tel. (0048-22) 523-9463 lub 523-9128; http://www.msz.gov.pl/Apostille).

Gli atti e documenti, qualora rilasciati per uso matrimonio o formazione di un atto di stato civile, sono esenti dall’obbligo della legazzazione ai sensi della Convenzione di Atene sulla dispensa dalla legalizzazione per taluni atti e documenti (G.U. del 27 agosto 2003), fatta ad Atene il 15 settembre 1977 - entrata in vigore in Polonia l’1 giugno 2003, e cui l’Italia adreisce dal 23 gennaio 1982 – a condizione che rechino data, firma e timbro ufficiale delle autorita’ dello stato di rilascio.